Muletto elettrico: quali sono le diverse tipologie

muletto

Un muletto è un carrello elevatore che viene usato in moltissime attività per sollevare e movimentare delle merci: si tratta di un mezzo operativo a motore, dotato di due bracci (forche) posti nella zona anteriore, in grado prendere e spostare in modo rapido e sicuro i pallet. Il muletto elettrico, rispetto a quello alimentato a diesel, è più richiesto perchè permette un risparmio sui costi di gestione che può arrivare anche al 60%, per via del maggior prezzo del carburante.

Non esiste un solo tipo di muletto elettrico: vediamo quindi quali sono le principali tipologie, in modo da scegliere quello che meglio si adatta alle proprie esigenze.

Il modello più comune e più diffuso è il classico muletto elettrico con i bracci paralleli frontali, che bene si presta ad essere usato in vari ambienti lavorativi.

Se, però, le corsie di lavoro hanno una larghezza inferiore ai 3 metri, è preferibile utilizzare un muletto retrattile, che necessita di soli 2,5 metri.

Anche i carrelli stoccatori sono adatti al lavoro in spazi più ristretti, tuttavia è utilizzato per stoccare materiali specifici, poichè il carico è all’interno della macchina e non all’esterno, come il muletto classico. 

Se la necessità principale è quella di movimentare carichi molto pesanti o ingombranti, allora bisognerebbe valutare l’uso di un muletto per grandi portate, generalmente alimentati grazie a batterie al litio.

Un’ulteriore tipologia di carrello elevatore è il commissionatore, la cui funzione non è quella di movimentare direttamente il pallet, bensì di prelevare merci da diversi punti del magazzino e trasportarla poi fino al punto di smistamento.

Sicuramente ci sono diversi criteri di cui tener conto quando si sceglie un muletto elettrico: grazie all’esperienza maturata in oltre 20 anni di attività e alla nostra specializzazione in veicoli industriali, siamo in grado di aiutarti a scegliere il macchinario più adatto alle tue esigenze. Contattaci

Richiedi Informazioni